Giovanni Morassutti

RECITAZIONE METODO STRASBERG

 

Il corso si sviluppa in due fasi: La prima fase, che copre il primo anno di studi, consiste nell’aiutare l’allievo attore a lavorare su se stesso sviluppando e allenando le sue naturali capacità e facendogli prendere contatto con eventuali blocchi che gli impediscono di “lasciare andare”. Al fine di arrivare a questo verranno fatti esercizi collettivi e individuali per sviluppare la consapevolezza di sè , l’immaginazione e la memoria dei sensi (Sense Memory) e si comincerà a “recitare” attraverso alcune improvvisazioni (Structured Improvisation). Parallelamente agli esercizi collettivi, durante il primo anno, ci cominceremo ad avvicinare alle opere teatrali scelte dall’allievo su consiglio dell’insegnante (i testi saranno per lo più testi della drammaturgia americana* )e si partirà dalla lettura a freddo (Cold reading) per passare alla memorizzazione del testo ( fornirò delle tecniche per non imparare le battute in maniera meccanica) e per avvicinarsi organicamente all’interpretazione di una scena. Il primo approccio allo studio di una scena dopo aver letto l’intera opera (primissimo approccio ma fondamentale ) consiste a mio parere nell’ analisi del testo e della scena nello specifico (attraverso l’individuazione degli obbiettivi , dei conflitti e degli ostacoli). Questo sarà il momento in cui l’allievo attore comincerà a confrontarsi con l’interpretazione del personaggio…

Il secondo anno invece sarà dedicato allo studio del personaggio esclusivamente attraverso l’interpretazione della scena all’interno dell’opera scelta. La fase degli esercizi (Structured Improvisation, Sense Memory ….) si ingloberà all’interno dello studio della scena e verrà fatta singolarmente dal singolo allievo attore. L’allievo attore infatti avrà sviluppato una padronanza di se stesso come “strumento” e della propria immaginazione e memoria sensoriale tale da permettergli di riuscire a capire di che cosa ha bisogno prima di affrontare lo studio di un determinato personaggio. Lo studio del personaggio si svilupperà attraverso alcuni esercizi individuali come il momento privato (Private moment), ma per lo più avverrà attraverso un dialogo interattivo fra l’insegnante e il singolo allievo attore volto a fornire a quest’ultimo una serie di spunti creativi e ad aiutarlo a permettergli di “vivere” la vita del personaggio o per dirla meglio dell'”essere umano” che sta cercando di interpretare.

* TESTI CONSIGLIATI

  • Golden Boy – Clifford Odets
  • Fool For love – Sam Shepard
  • Orpheus descending – Tennesee Williams
  • Suddenly last summer – Tennesee Williams
  • Orpheus descending – Tennesee Williams
  • Long days journey into night – Eugene O’ Neill
  • Look back in anger – John Osborne

(I primi due testi di questo elenco non sono stati tradotti in italiano per cui nonostante la scena sarà tradotta in italiano al fine di poter leggere l’opera consiglio di affrontarli solo nel caso in cui abbiate una buona conoscenza dell’inglese)

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.