Yet, the best universe ever

Yet, the best universe ever
PARLA IL SUO GIOVANE PRODUTTORE

Oggi abbiamo incontrato per voi un amico dell’Accademia Togliani, il giovane produttore Daniele Urciuolo. Daniele 27 anni e una passione per l’arte in tutte le sue forme è venuto a parlarci della sua ‘fatica’ e anche un po’ di sé. Dopo il conseguimento della laurea in Legge, Daniele decide di impiegare le sue competenze in materia giuridica, il suo innato talento per le relazioni interpersonali e il suo entusiasmo, al servizio del Cinema. La sua prima produzione è appunto il cortometraggio, dal titolo “Yet, the best universe ever”, scritto e diretto da Edoardo Palma e prodotto dalla Alfiere productions in collaborazione con il gruppo creativo Full of Beans. Lo shortfilm (notizia in anteprima nda) sarà in concorso al Future Film Festival di Bologna e al Catania Film Festival, due rassegne internazionali che si terranno ad aprile 2014.

 

Come nasce questa passione per il Cinema?

In realtà è una passione per l’audiovisivo. Io sono cresciuto negli anni novanta, con la televisione commerciale, le pubblicità, le ultime commedie brillanti prodotte da Cecchi Gori, in un momento storico felice, prima della grande crisi. Mi sono avvicinato al cinema per caso.

 

In che senso?

Nel senso che ho sempre avuto la passione per i testi. Mentre tutti guardavano Non è la Rai e i varietà in tv, ed erano fan di Ambra, Simona Ventura, Piero Chiambretti, io ero già fan di Gianni Boncompagni, Max Novaresi e Tiberio Fusco, storici autori televisivi, i veri artefici dei successi accreditati ai sopracitati presentatori. Così come Massimo Troisi (in collaborazione con la scrittrice Anna Pavignano) e Roberto Benigni, non erano soltanto interpreti e registi, ma anche sceneggiatori dei loro film. Quindi, per farla breve, io amo scoprire storie originali e provare a rappresentarle sul piccolo o grande schermo.

 

Di cosa parla questo film cortometraggio “Yet, the best universe ever”?

È una storia molto semplice, dove due ragazzi immaginano gli infiniti universi paralleli che esistono accanto al nostro. È anche un omaggio al cinema, con riferimenti a film cult come Star Wars, Pulp Fiction, E.T. e Ritorno al futuro.

 

Quanto dura?

Meno di dieci minuti. Abbiamo deciso di dare importanza alla qualità del prodotto e non alla quantità, intesa come durata. Sono dieci minuti pieni di intensità, dove lo spettatore difficilmente si annoia.

 

Perché hai deciso di girarlo in lingua inglese?

Abbiamo deciso, insieme al regista Edoardo Palma, di far recitare in lingua inglese due giovani attori, provenienti dal Teatro Stabile di Torino, Elio D’Alessandro e Celeste Gugliandolo, per metterci alla prova sul mercato internazionale.

 

Una sfida non facile…

Sì, infatti oggi i prodotti made in Italy hanno poca vita fuori dall’Italia, anche se i recenti casi de “La grande bellezza”, in corsa agli Oscar, e de “Il capitale umano” di Virzì, venduto in 25 Paesi stranieri, fanno ben sperare per una ripresa della nostra industria cinematografica. Spero che il mercato internazionale possa apprezzare il nostro piccolo gioiellino. Siamo in attesa di risposta per alcuni Festival internazionali in U.S.A., Australia, Korea.

 

Sei giovane, quali sono i tuoi prossimi progetti?

Sto curando l’esecutivo di altri tre film cortometraggi, e sto cercando fondi per produrre due documentari. Il sogno sarebbe riuscire a produrre il primo film lungometraggio, occorre determinazione ma anche molta pazienza. A titolo informativo, Adelmo Togliani, titolare della Vs Accademia, è un amico e un artista che stimo molto e sarebbe fantastico riuscire a produrre qualcosa insieme.

 

Come possiamo seguirti?

 

Bene, allora come si dice in questi casi: in bocca al lupo!

Crepi.
Daniele Urciuolo

Daniele Urciuolo

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi

24/01 Più Forte del Destino

24/01 Più Forte del Destino
LO SPETTACOLO DEBUTTA A CINISELLO BALSAMO

Antonella Ferrari è in scena al Cine Teatro Pax di Cinisello Balsamo venerdì 24 gennaio 2014 alle ore 21.00 con l’acclamato spettacolo “Più forte del destino – Tra camici e paillette la mia lotta alla sclerosi multipla” in occasione di una serata benefica a favore di Anffas Onlus Nordmilano.

Lo spettacolo – realizzato grazie al supporto di Focaccia Group, Novartis e Sicurbagno, per la regia di Arturo di Tullio, prodotto da Adelmo Togliani per Accademia Togliani di Roma e scritto e interpretato da Antonella Ferrari – è liberamente tratto dall’omonimo libro autobiografico pubblicato da Mondadori.

Con una rappresentazione intensa, divertente, commovente e dalla forte connotazione sociale, Antonella racconta al pubblico la propria storia con generosa ironia e assoluta verità, soffermandosi sulla difficile strada che deve percorrere un artista disabile nel mondo dello spettacolo: tra buffe richieste e grottesche situazioni, ma sempre con il sorriso sulle labbra.

“Questo è uno spettacolo sulla mia vita ed è un’ennesima sfida da vincere! – afferma Antonella Ferrari – Con questa interpretazione voglio dimostrare che uno spettacolo che tocca anche temi sociali non deve necessariamente essere drammatico. Ci si può divertire anche parlando di disabilità e di tutti quei luoghi comuni che, spesso, la accompagnano nella sua rappresentazione mediatica!”.

Il ricavato della serata – patrocinata dai Comuni di Bresso, Cinisello Balsamo, Sesto San Giovanni e organizzata in collaborazione con i Rotary Club Cinisello Sesto San Giovanni e Sesto Milium Centenario e con i Lions Club Cinisello Balsamo e Milano Nord 92 – sarà interamente devoluto ad Anffas Onlus Nordmilano a sostegno di un suo importante progetto a favore di ragazzi in difficoltà.

“Conosco da vicino il lavoro prezioso che Anffas fa per le famiglie con figli disabili e voglio poter dare il mio piccolo contributo. –  prosegue Antonella Ferrari – Quando li ho conosciuti mi ha sorpreso la serenità che si respira nei loro Centri e, per questo, spero di poter condividere con loro altri momenti di spettacolo e solidarietà”.

Più forte del destino – Tra camici e paillette la mia lotta alla sclerosi multipla
Venerdì 24 gennaio 2014, ore 21.00
Cine Teatro Pax, Via Fiume, Cinisello Balsamo (Milano)
Biglietto Unico: 10,00 €
Per informazioni e vendita biglietti: 02.6185899

Leggi

24 e 25/06 Attori in 3D

24 e 25/06 Attori in 3D
LO SPETTACOLO DI FINE ANNO

Giugno 2013. Ci siamo, anche quest’anno l’Accademia Achille Togliani porterà in scena uno spettacolo teatrale al Centro Culturale Elsa Morante con ben due repliche, il 24 e il 25 giugno alle 20.30.
Proprio strano questo titolo che racchiude in sé il significato di tutto spettacolo.  Uno scienziato ci anticiperà in anteprima mondiale la sua invenzione: il cinema in 3x3D. Molto più reale del 3D. Lo scienziato trasformerà il pubblico in ologrammi e ci mostrerà i suoi cortometraggi e i suoi film più apprezzati con questa nuova tecnologia lasciandoci senza fiato. Così i giovani attori dell’accademia al primo e al secondo anno si troveranno coinvolti in questo esperimento incredibile e interpreteranno scene di film divertenti ma anche difficili e commoventi. Prima però i ragazzi dello Young Lab daranno prova di sé con una breve commedia noir e a seguire i ‘matti’ ragazzi del laboratorio serale. Diretti i primi da Palma Karmen D’Addeo e i secondi da Renato Marotta. La regia di Attori in 3d invece è a cura di Antonella Cecora. Non resta che gustarvi lo spettacolo.

Vi aspettiamo il 24 e 25 giugno al Centro Culturale Elsa Morante, Piazzale Elsa Morante, Roma. Ore 20.30, Ingresso libero.

 

Leggi

Free Entry: una vittoria targata Power Bonus di Paddy Power

Free Entry: una vittoria targata Power Bonus di Paddy Power


OGGI PARLIAMO DI SUCCESSI

Lo spot “Free Entry”, scritto e diretto dalla nostra docente Antonella Cecora, ha vinto il web contest lanciato da Paddy Power, bookmaker irlandese di scommesse on line da poco sbarcato in Italia. Il corto ha visto anche la partecipazione di una delle nostre allieve, Sonia di Fraia, per la prima volta sullo schermo.

 

 

Antonella, come è nata l’idea di “Free Entry”, il tuo spot per Power Bonus di Paddy Power e che percorso creativo hai seguito?

Cerco sempre sul web contest interessanti a cui partecipare soprattutto sulle piattaforme internazionali di video crowdsourcing presenti in Italia che danno l’opportunità di lavorare con i principali brand internazionali. Attraverso questa formula ho già realizzato un video “I 5 film di genere che si possono girare senza uscire di casa “ andato in onda su Rai 5. Quando ho visto questo nuovo contest per realizzare uno spot sul Power Bonus di Paddy Power ho tentato la sfida, non pensavo certo di vincerla! Il brief prevedeva di realizzare uno spot di massimo un minuto su un evento apparentemente negativo che assumesse sorprendentemente un risvolto positivo e che fosse anche politicamente scorretto. Così ho pensato alla cosa che più mi infastidisce: i tacchi! Essendo bassina di statura spesso mi si dice “perché non ti metti i tacchi” e la mia risposta è sempre la stessa ”perché sono scomoda”. Da qui è nata l’idea…che bello sarebbe avere delle scarpe col tacco senza tacco! Il politicamente scorretto invece è sottile. Le ragazze rompono i tacchi delle proprie scarpe pur di entrare gratis nel locale…”barando”! Mi è sembrata un’idea ironica e che centrasse il concetto di Power Bonus.

 

Quali mezzi tecnici hai utilizzato per realizzare lo spot?

Ho scelto di usare una Canon 5d, supportata da un faretto e da una torcia. Sono abituata a girare film low budget e cerco sempre di utilizzare al meglio i mezzi a mia disposizione, aggiungendo però un ingrediente indispensabile: la creatività.

 

È stata un’esperienza faticosa?

Non è mai faticoso fare il lavoro che più appassiona. La fatica vera è non riuscire a farlo. Scrivere e dirigere sono le due cose che mi piacciono di più, oltre al lavoro con gli attori che credo sia assolutamente indispensabile per una buona riuscita di uno spot, di un corto o film che sia. È stata un’esperienza gratificante e non solo per il risultato, anche per tutto l’affetto ricevuto dagli amici nonché dagli sconosciuti che hanno votato lo spot e commentato online con bellissimi complimenti.

 

Come hai reagito quando hai scoperto di avere vinto?

Appena ho letto il risultato, l’ho letto di nuovo. Pensavo di aver capito male! Poi ho cominciato a saltellare sul posto come una bambina!

 

Dove possiamo vedere il corto?

Lo spot per ora è disponibile qui sulla piattaforma che ha lanciato il contest.

 

Mi è stato detto che ci sono buone possibilità che possa essere trasmesso in tv.

Beh, sarebbe una bella soddisfazione per me e per le tre brave attrici protagoniste dello spot: Sonia Di Fraia, Arianna Moro ed Eleonora Belcamino.

 

Dopo aver concluso l’intervista con Antonella Cecora, incontriamo una delle ragazze protagoniste dello spot, si tratta di Sonia Di Fraia, allieva al secondo anno dell’Accademia Togliani.

Sonia, che ruolo hai interpretato nello spot?

Nello spot interpreto una ragazza che si dirige con le amiche in discoteca in un clima allegro, matto e di grande entusiasmo…fino a che ad una di loro…si rompe il tacco di una scarpa e qua inizia il bello!

 

Che esperienza ha rappresentato per te girare questo spot?

Prendere parte a questo spot è stato sicuramente divertente, oltre ad essere stata una grande palestra! Questo è il primo spot in assoluto che giro da quando studio recitazione all’Accademia Togliani ed è anche la prima volta che mi trovo davanti ad una macchina da presa. Finora avevo calcato solamente il palcoscenico teatrale in occasione del saggio accademico dello scorso anno e questo spot ha rappresentato una grande opportunità, una vera prova sul campo!

 

È stato un lavoro impegnativo?

È stato impegnativo per la serietà che tutti noi abbiamo dedicato a questo lavoro, ma soprattutto è stato divertente nonostante il freddo! I nostri costumi prevedevano, oltre i famosi tacchi…minigonna e scollatura per tutte, quindi eravamo poco coperte nella serata in cui abbiamo girato!

 

Come ti sei trovata con le tue colleghe e con la regista?

Con le mie colleghe di spot si è creato sin da subito un clima fantastico che credo si percepisca nelle immagini e la regista Antonella Cecora ha saputo mettere tutte noi a proprio agio, ci tengo per questo a ringraziarla perché ha saputo essere umile, disponibile e professionale, grazie a lei è stato fantastico prendere parte a questa bellissima avventura!

Leggi

Storia della Fiction

Storia della Fiction
LE NOVITÀ DELL’ACCADEMIA: STORIA DELLA FICTION

Storia della Fiction è il nuovo ciclo di lezioni che rientra nel piano didattico del Biennio di Formazione  Professionale Attoriale  dell’Accademia Achille Togliani. Le lezioni hanno preso il via a dicembre 2012 con un incontro introduttivo e proseguiranno con un appuntamento al mese da gennaio sino al termine dell’anno accademico 2012-2013.

Attraverso la teoria e la visione di filmati estratti da sceneggiati televisivi d’epoca e serie tv attuali, si andrà a scoprire cos’è una fiction, da cosa ha origine e come si costruisce, quali sono le forze produttive coinvolte e come nasce un successo. Le lezioni vogliono esporre le caratteristiche che contraddistinguono la produzione italiana e metterle a confronto con i prodotti stranieri.

Un appuntamento al mese fino al termine dell’Anno Accademico.

Leggi

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.