Fine riprese per Néo Kósmo

Fine riprese per Néo Kósmo
GIORGIA SURINA, CYBORG TATA

Taranto, ottobre 2019 – Si sono concluse a Taranto le riprese di Néo Kósmo, cortometraggio scritto e diretto da Adelmo Togliani con  protagonista Giorgia Surina nel ruolo della tata androide Alèsia: “Il ruolo dell’androide Alèsia mi ha permesso, per la prima volta, di esplorare un mondo sconosciuto, quello del futuro – ha sottolineato l’attrice –  Un mondo immaginario certamente, ma assolutamente verosimile e che mi ha aperto molti interrogativi su quello che verrà. Mi incuriosisce moltissimo l’evoluzione e il rapporto che si potrà costruire, già da oggi, tra il mondo reale e quello virtuale.” Accanto a lei  Giorgio Consoli e Kateryna Korchynska nelle vesti di una coppia di coniugi che, insieme ai figli adolescenti, diventano vittime inconsapevoli di Néo Kosmo, un programma di realtà virtuale che li trattiene in un mondo sintetico privo di ogni umana interazione.

“Sono sempre stato attratto dalle nuove tecnologie e dall’intelligenza artificiale, di cui i robot sono la massima espressione” – dichiara il regista Adelmo Togliani – “Per quanto mi riguarda le nuove tecnologie devono essere solo strumento, ma se l’umanità non torna ad essere una comunità che si rispetta reciprocamente, anziché combattersi e odiarsi, forse allora merita di essere soppiantata dai robot”.

Il film, prodotto da Santa Ponsa Film e Accademia Togliani in collaborazione con CinemETIC, è realizzato con il contributo di Apulia Film Commission e di SMI Technologies and Consulting, società di consulenza e progettazione IT, e Davide Campagnano.

 

Leggi

1/10 Al via le riprese di Néo Kósmo

1/10 Al via le riprese di Néo Kósmo
GIORGIA SURINA NEL CORTO SCI-FI DI TOGLIANI

Roma, settembre 2019 – Si gira ai primi di ottobre tra Taranto e Sava il cortometraggio di genere sci – fi Néo Kósmo, una produzione Santa Ponsa Film e Accademia Togliani in collaborazione con CinemETIC. Il film ha per protagonista un’inedita Giorgia Surina nel ruolo di Alésia, una tata androide frutto del progresso della scienza tecnologica che, in maniera inaspettata e non programmata, manifesterà all’interno della famiglia emozioni, sentimenti e capacità di discernimento propri dell’essere umano.

Il film, scritto e diretto da Adelmo Togliani, è realizzato con il contributo di Apulia Film Commission e di SMI Technologies and Consulting.

Futuro prossimo venturo. La gente ormai non comunica più, se non all’interno di una realtà virtuale chiamata Néo Kósmo. A questo mondo ‘parallelo’ si può accedere solo collegandosi attraverso dei caschi per la realtà virtuale. In una famiglia borghese, padre, madre e due figli – un adolescente e una ventenne – è in atto un vero e proprio processo di dissociazione dalla realtà. Genitori e figli non parlano più tra loro e passano intere giornate su Nuovo Mondo. Lavorano, studiano, si danno appuntamento. In casa regna il silenzio più assoluto. Alésia (Giorgia Surina), l’androide-tata di famiglia, capendo che il processo di deriva sociale è irreversibile, decide di eliminare l’intera famiglia e rapire il figlio più piccolo, il terzogenito, non ancora iniziato alla nuova dimensione.

Il corto si avvale inoltre del sostegno dell’azienda vinicola Davide Campagnano e del supporto tecnico delle aziende pugliesi Acqua Orsini, Caffè Ocoa, Divani & Divani by Natuzzi e Five Motors, mentre i costumi di scena sono forniti da Doppiaa e Stories Milano.

Il corto sarà distribuito nel 2020 nei più importanti festival nazionali ed internazionali.

 

Leggi

Anteprima nazionale per L’Hobby

Anteprima nazionale per L’Hobby
L’OPERA AL FESTIVAL POPOLI E RELIGIONI DI TERNI

TERNI – Venerdì 16 novembre, alle ore 21, proiezione del cortometraggio in concorso dal titolo L’Hobby, con Giovanni Anzaldo e Paola Pessot e per la regia di Dario Acocella. Il film, scritto da Luca Zesi, è prodotto da Accademia Togliani in collaborazione con Cinemetic, Santa Ponsa Film ed è realizzato con il contributo di Apulia Film Commission. È una sketch comedy in atto unico, una storia dolceamara che pone una coppia di fronte al problema più grande: tenere insieme relazione, autostima e ambizioni professionali. Intervengono il regista Dario Acocella insieme all’attrice Paola Pessot e ai produttori Adelmo Togliani e Gregorio Mariggiò. Altro grande ospite della giornata è il regista polacco Krzysztof Zanussi, presidente onorario del Festival e suo grande estimatore, avendo presentato nelle varie edizioni della kermesse tutti i lavori realizzati negli ultimi dodici anni. La serata renderà omaggio alla regista toscana cresciuta in Umbria Alice Rohrwacher – da sempre attenta indagatrice delle emozioni proprie dell’adolescenza – che riceverà il Premio Angelo alla Carriera Popoli e Religioni.

Il programma completo delle proiezioni e degli incontri, a ingresso libero, è consultabile sul sito www.popoliereligioni.it

Leggi

5/11 Simposio sul cinema sci-fi

5/11 Simposio sul cinema sci-fi
LA FANTASCIENZA AL CINEMA TREVI DI ROMA

Il cinema di fantascienza è protagonista di un simposio al Cinema Trevi di Roma:  si parla di temi, linguaggi e strumenti espressivi di un genere che da sempre descrive con largo anticipo il nostro futuro.

Roma, novembre 2018 – Linguaggi e strumenti espressivi, realtà aumentata, caschi per la virtual reality, esperienze a 360°, sono questi alcuni dei temi che saranno trattati al Simposio “Il Cinema di Fantascienza tra Evoluzione e Contaminazione”, una serata dedicata al genere sci – fi che si terrà a Roma lunedì 5 novembre 2018 alle 19.30 presso il Cinema Trevi – Cineteca Nazionale (Vicolo del Puttarello, 25). La serata, a ingresso libero previa prenotazione, ospiterà due dibattiti: il primo sull’evoluzione dei linguaggi espressivi nel genere cinematografico di fantascienza e il secondo sui nuovi strumenti espressivi e tecnologici a cui il genere sci – fi attinge per offrire inedite esperienze visive. I dibattiti saranno inframezzati e arricchiti dalla proiezione di alcuni cortometraggi, nazionali e internazionali, di genere fantascientifico e dalla proiezione di contributi in Virtual Reality esclusivi e creati ad hoc dai partner della serata.

L’evento, ideato e promosso da Accademia Togliani in collaborazione con ASICIAO e realizzato con il contributo della Regione Lazio, vedrà la presenza di relatori d’eccezione quali Claudio Bucci (Produttore cinematografico), Victor Togliani (Illustratore e Concept Designer), Fabrizio Radica (Sviluppatore Unity 3D), Alessandro Parrello (Attore e Produttore Cinematografico), Pier Luigi Manieri (Scrittore e Saggista cinematografico) e Stefano Coccia (Giornalista e Critico cinematografico), modererà i dibattiti la giornalista Gabriela Primicerio, esperta di virtual reality.

Il Simposio si pone l’obiettivo di promuovere sul territorio la cultura audiovisiva italiana e internazionale, offre un’occasione di incontro e confronto su tematiche attuali come l’intrattenimento attraverso la realtà aumentata e i caschi VR e vanta il contributo di alcuni dei maggiori e rappresentativi esperti del settore. L’evento si fregia inoltre di una partnership con alcuni dei più importanti festival cinematografici italiani e stranieri: Trieste Science + Fiction Festival, Popoli e Religioni – Terni Film Festival, Pisa Robot Film Festival, Formia Film Festival, Quarantine Film Festival e Kalat Nissa Film Festival, dai quali provengono non solo le opere selezionate che saranno proiettate, ma anche i rispettivi Direttori artistici che saranno presenti in sala. L’evento è organizzato in collaborazione con Rome Midas Hotel Conference, Santa Ponsa Film, MOOD Club Rome, West 46th Film.

 

Il programma completo e gli aggiornamenti sono consultabili sulla pagina FB Simposio – Il cinema sci-fi tra evoluzione e contaminazione.

Simposio – Il cinema di fantascienza tra evoluzione e contaminazione

lunedì 5 novembre 2018, ore 19:30
Cinema Trevi – Cineteca Nazionale
Vicolo del Puttarello 25, Roma

Ingresso libero su prenotazione

RSVP: eventi@accademiatogliani.it

 

Leggi

Casale Caletto Festival VII Edizione

Casale Caletto Festival VII Edizione
IL FESTIVAL VOLGE AL TERMINE

Si conclude a fine settembre il Casale Caletto Festival con una serata ricca di appuntamenti e spunti di riflessione sul tema portante di questa edizione: Periferie e Cinema.

Roma, settembre 2018 – È attesa per domenica 30 settembre dalle ore 20.00 la serata conclusiva del Casale Caletto Festival – Periferie e Cinema, in questa occasione l’Associazione Trousse presenterà il corto “I Mestieri del Cinema”, il documentario “Dossier Periferie” ad opera della Commissione Parlamentare sulle Periferie ed il film cult “Il più grande sogno” di Michele Vannucci con Mirko Frezza e Alessandro Borghi.

La manifestazione Casale Caletto Festival: Periferie e Cinema è realizzata dall’Associazione Trousse in partenariato con Accademia Togliani qui patrocinata e sostenuta dalla SIAE – Società Italiana degli Editori e degli Autori  ed del Mibact – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e in collaborazione con il IV Municipio di Roma Capitale, del Comitato di Quartiere Casale Caletto, dell’ Associazione Casale Caletto e della Associazione V&C.

L’evento – che offre all’omonimo quartiere romano con il secondo indice di disagio sociale ed economico più alto della città un’occasione di incontro e confronto con le arti e lo spettacolo – è dedicato particolarmente alle giovani generazioni e ha il preciso obiettivo di dare un’opportunità di riscatto alla periferia romana.

Gli appuntamenti della serata si terranno presso il Centro Culturale Casale Caletto (Via di Cervara 200, Roma) e prenderanno il via in maniera particolarmente significativa con la proiezione del cortometraggio “I Mestieri del Cinema”, il cui produttore esecutivo è Giorgio Granito per l’ Associazione Trousse. Il film è il frutto del lavoro collettivo dei partecipanti al workshop “Cinema e Periferie – i Mestieri del Cinema”, tenutosi  da maggio a giugno di quest’anno con le supervisioni alla regia di Adamo Dionisi (Tutti i santi giorni di Paolo Virzì, Pasolini di Abel Ferrara, Suburra di Stefano Sollima, Dogman di Matteo Garrone), alla produzione di Mirko Frezza (Il più grande sogno di Michele Vannucci, Riccardo va all’Inferno di Roberta Torre, Quanto basta di Francesco Falaschi, Dogman di Matteo Garrone), alla sceneggiatura di Vanessa Cremaschi e con, tra gli altri,  gli interventi dei docenti  Alessandro Valori, Raffaele Vannoli e Lidia Vitale. Durante il workshop sono state poste le basi per una comprensione piena degli aspetti artistici e produttivi della professione cinema fino ad arrivare, con il fondamentale apporto di tutti gli artisti partecipanti, alla innovativa produzione del corto che vanta le musiche di Vanessa Cremaschi in collaborazione con La Scelta.

Casale Caletto Festival – Serata Conclusiva

Domenica 30 settembre 2018, dalle ore 20.00.

Centro Culturale Casale Caletto, Via di Cervara 200 (zona Tiburtina – Cervara – La Rustica), Roma

Ingresso gratuito

Programma:

-Proiezione del Cortometraggio “ I MESTIERI DEL CINEMA”

-Proiezione del documentario “Dossier Periferie”

-Proiezione del film ”Il più grande sogno” di Michele Vannucci.

Per info: whatsapp e cell. 339.5363402, e-mail: trousse@hotmail.it

Tutti gli aggiornamenti e le informazioni sono inoltre consultabili sulla pagina Facebook Casale Caletto Festival

Leggi

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.